Cambiare la caldaia adesso e incassare fino a 8.500 € di incentivi per la Vostra casa unifamiliare è possibile grazie al conto energia termico:

 

Esempio di caldaia a biomassa della KWB:

L’installazione di caldaie a pellet,  legna e cippato con incentivi fino a 8.500 €, quali Vi saranno versati sul Vostro conto entro 2 anni. Nel sito troverete le informazioni utili per ottenere l’incentivo.

family time in nature spring summer

Incentivato vengono la sostituzione di qualsiasi generatore di calore con una caldaia a pellet,a  pezzi di legna o a  cippato Il conto energia termico è un primo passo importante per facilitare l’accesso dell’uomo alle fonti rinnovabili.

SOGGETTI AMMESSI

Il meccanismo di incentivazione è rivolto a due tipologie di soggetti:

  • Amministrazioni pubbliche
  • Soggetti privati, intesi come persone fisiche, condomini e soggetti titolari di reddito di impresa o di reddito agrario.

Ai fini dell’accesso al meccanismo, il soggetto beneficiario dell’incentivo si definisce “Soggetto Responsabile”: è il soggetto che ha sostenuto le spese per la realizzazione degli interventi. Il soggetto responsabile può operare anche attraverso un soggetto delegato per la presentazione della richiesta d’incentivo (c.d. “scheda-domanda”) e per la gestione dei rapporti contrattuali con il GSE.

REQUISITI EDIFICI e IMPIANTI

Solo sostituzione di impianti di Climatizzazione in qualsiasi tipo di edificio esistente,  parti di edifici esistenti o unità immobiliari esistenti (registrati al catasto!) (comprese le serre),  dotati di Impianto di riscaldamento esistenti alimentati a biomassa, carbone, gasolio, btz, (esclusi: GPL, gas metano, elettrici) (esclusi impianti che generano calore di processo lavorativo)

 

(Possono essere anche sostituite stufe, camini aperti, termocucine) con una caldaia biomassa anche se l’impianto  si trovano in zona metanizzata. (l’importante è che il metano non alimenti la caldaia attuale)

L’installazione deve sostituire integralmente l’impianto già presente nell’edificio. La sostituzione parziale è consentito solo se già l’impianto preesistente era dotato di più generatori di calore.  (Per impianti che necessitano di caldaia backup va anche prevista la sostituzione del backup stesso)

Va mantenuta la potenza del generatore sostituito con una maggiorazione possibile del 10%.

Es. Caldaia a metano + termocucina, stufa a legna o pellet oppure un camino aperto, posso sostituirli con una caldaia biomassa affiancata alla caldaia a metano esistente. In tal caso devo allegare un calcolo eseguito da un tecnico abilitato!!! per il calcolo dei kW +10%)

Solo per aziende agricole

Possibilità di accedere al conto anche se l’installazione si configura come integrazione (aggiungere senza togliere il vecchio) senza che un tecnico ne giustifichi l’intervento.

Per le Aziende agricole che effettuino attività agroforestale (imprenditore agricolo) possono accedere anche per la sostituzione di impianti alimentati a GPL se in zone non metanizzate: (zone non metanizzate individuate e definite dal Comune)

 

REQUISITI:

  • Installazione di valvole termostatiche a bassa inerzia sui corpi scaldanti, oppure la termoregolazione dei circuiti tramite la caldaia KWB  (non necessario se l’impianto di riscaldamento è del tipo radiante a bassa temperatura)
  • Equilibratura del sistema di distribuzione
  • Installazione di efficaci sistemi di contabilizzazione individuale per la ripartizione delle spese
  • Installazione di un accumulatore termico:Dichiarazione da parte del produttore della caldaia: Attestazione della conformità alla norma uni EN 303-5 classe 5 relativamente alle emissioni e indicazioni dei valori di prova
    • Con caldaie a legna spaccata e il dimensionamento accumulo secondo EN 303-5:2012
    • Con caldaie pellet ,  caldaie cippato e pellet  dimensionamento accumulo rispettando almeno V > 20dm3/kW
  • Dichiarazione : Rendimento termico utile (%) non inferiore a 87+log(PN) dove pN è la potenza nominale della caldaia
  • Utilizzo dei seguenti combustibili con conservazioni dei documenti (fatture e bolle accompagnamento)  per tutta la durata dell’incentivo per ulteriori 5anni:Contratto di manutenzione biennale dell’impianto termico / centrale termico e dell’i pianto fumario da parte di aziende qualificate secondo (articolo 15 del D.Lgs. 28/11)..…
    • Pellet CERTIFICATO UNI EN 14961-2 classe A1
    • Cippato secondo UNI EN 14961-4 Classe A1 (non è richiesta una certificazione) ma solamente con tale cippato si ottengono le emissioni dichiarate dal costruttore. Possibile utilizzo di cippato autoprodotto da imprenditori agricolo professionale (IAP), conduttore di boschi o terreni agricoli (in proprietà, affitto o usufrutto), impresa nel settore boschivo iscritta con patentino forestale, assegnatario di uso civico di legnatico.
    • Sansa di oliva disoleata  (vedi Tabella 20 pagina 65 – Requisiti per la sansa di oliva) solo se vengono rispettate i limiti di rendimenti e di emissione delle Tabella 28. Dichiarazione del produttore
  • Obbligo di una certificazione energetica dell’edificio sopra 100 kw. Installati.
  • Asseverazione di un tecnico abilitato che attesti il corretto e completo dimensionamento dei sottosistemi sostituiti, rispetto dei requisiti minimi e della data di effettiva conclusione dell’intervento.(possibile comprenderle nella conformità al progetto delle opere realizzate dal direttore di lavori).
  • Per potenze <   35 kW basta una dichiarazione del soggetto responsabile.
  • Per potenze  > 100 kW aggiunta relazione tecnica di progetto del progettista con schemi funzionali d’impianto.

Documentazione fotografica: (min. 8 foto)

  • Foto Targhe dei generatori sostituiti (se l’impianto è precedente all’obbligo della targa caldaia è sufficiente una autocertificazione del soggetto responsabile)
  • Foto Targhe dei nuovi generatori installati
  • Foto dei generatori sostituiti e installati
  • Foto dell’Impianto/Centrale Termica ante-operam e post-operam
  • Foto delle Valvole termostatiche o del sistema di regolazione modulante
  • Foto vista d’insieme del sistema di accumulo + caldaia 

 Per capire i costi del combustibile clicca qui: 

Startbutton mit Wiese

Costi del combustibile in Italia

Wood pellets